La comunicazione e la guerra.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan

Come è noto, giorni fa con una conferenza stampa esplosiva, alla presenza della stampa globale e degli addetti militari delle ambasciate accreditate, lo Stato maggiore della Federazione russa ha colpito duramente e platealmente la Turchia, mostrando prove schiaccianti contro Erdogan e i suoi famigliari.

La minaccia di ritorsioni dopo l’abbattimento del jet russo nei cieli turchi si è concretizzata. Non con un’azione militare, ma con un vero e proprio micidiale attacco mediatico.

Se von Clausewitz sosteneva che “la guerra è la continuazione della politica con altro mezzi” ecco che Vladimir Putin ha ribaltato il paradigma, che oggi potrebbe suonare: ” la comunicazione è una guerra con mezzi più sofisticati”.

E non è detto che faccia meno vittime. Think boldly.

La comunicazione e la guerra.