L’Italia è una schiappa del web.

L'Italia occupa gli ultimi posti in Europa nell'e-commerce.
L’Italia occupa gli ultimi posti in Europa nell’e-commerce.

 

L’Italia è molto indietro rispetto al resto d’Europa su molti versanti, tra cui è recentemente spiccato l’e-commerce. Sembra infatti che nel 2014, la quota di volume d’affari generato dalle vendite elettroniche è stata del 17% nell’Unione europea, ma in Italia si è fermata al 9%. Poco più della metà.

Fanno meglio di noi, l’Irlanda che vince con il 37% del totale, davanti a Repubblica Ceca (30%), Slovacchia, Finlandia e Gran Bretagna (21%). Fanno peggio la Grecia (1%), Bulgaria (5%), Cipro (6%) e Romania (8%). Con il dovuto rispetto dei cittadini dei paesi appena citati, che l’Italia sia in questo gruppo di schiappe del web non è davvero gratificante.

Abbiamo dato soldi per il decoder del digitale terrestre, inventivi per l’acquisto di automobili, ma mai vero impulso alla rete digitale, che in alcuni casi è debole in altri inesistente. E di questo ne risente il nostro sistema produttivo e di conseguenza la comunicazione sul digitale. Think boldly.

L’Italia è una schiappa del web.